Il ritorno di Debborah Tagliacozzo in arte: Debby Meik Ap Tutorial

 

Ciao rega’,  oggi ve vorrei mostra’ un trucco pe’ rimorchia’ in discoteca anche quanno fa cardo e se suda come scrofe sotto er cocente sole d’agosto a Freggene. Ma prima de tutto ve vogli fa vede’ sti regalucci che me stanno a manna’ de continuo gli sponzor tipo sto biuty en coniglio muschiato che  a portallo in giro ce se fa sempre ‘na porca figura, oppure sto sette de pennelli, ma so’ otto en verità, in pelo de figa de castora che tira più de un carro de  buoi de la Marsica. Certo  devo di’  che da quanno me so messa a fa’ sti video de tutorial meik ap ho svortato, me pagano pe’ stavvi a consiglia’ li trucchi e m’arivano sponzor de continuo e nun devo manna’ più i miei  curriculi in giro.  Ma torniamo a ‘sto trucco che  chiamerebbi: “serata enfocata estiva”. Prima de tutto ve dovete lava’ er muso con prodotti  come er latte detergente d’asina alpina e il Tony & co. de la ditta Tesshputo&TeLavy. Quanno c’ avete la pelle pulita da le cispe e dai segni der trucco de la settimana precedente appricate un fondo e una tinta de un colore  che nun sia quel mattone scuro tipo Carlo Conti, mejo usa’ un colore che copra che meno ve  se riconosce meglio è. Spolverizzateve un po’ de cippria  e passate er correttore e/o er camuflag su li brufoletti e le occhiaie che se avete fatto certi servizzietti tutta la notte precedente so’ cazzi pe’ coprille. Si proprio nun potete pagavve un chirurgo ‘stetico allora ve dovete da’ da fa’ pe modella’ la vostra faccia co li chiari e co li scuri, io però ar posto vostro, co la faccia che v’aritrovate,  ripenserebbe seriamente ar chirurgo ‘stetico. Ve consiglio, visto che se suda anche a respira’, de usa’ prodotti woterpruf altrimenti ve cola er trucco su li vestiti e sulle robbe  e nun è  bello. Passate a le gote un blash ma nun esagerate se nun volete sembra’ un Aidi a cui sorridono li monti. Scegliete una nuans deligata ma effervescente, ‘na Ferrarelle dei fard ‘nzomma.  Passatevele l’occhi co la matita nera che sfina sempre, metteteve er rimmel ma prima l’ai lainer perché altrimenti state a  fa’ na zozzeria. Usate l’ombretto colli pennelli, sfumate, sfumate e se c’avete robba bona da sfuma’ passatela a le amiche. Passateve la matita a le labbre e poi dipingetele co lo stic der carrozziere, v’assicuro no straordinario effetto duraturo pe’ diversi giorni. Ripassatele con un gloss e poi spruzzateve er fissativo Primer o poi me scappa er morto.

Bene rega’ pe oggi v’ho detto tutto dovete solo da ricordavve che siete ancora in tempo per partecipare al mio ghiveuei che scaderebbe fra ‘na settimana, in palio ce stanno ‘sti trucchetti vinteig del 1976, so usati ma so ancora boni … inzomma l’ho provati su mi sorella er dottore ha detto che guarirà in soli 3 giorni.

Ce  s’arlvede a la prossima, vostrissima Debby

Ringraziamenti: questo post non sarebbe stato possibile senza il supporto linguistico di @nataliacavalli e i preziosi suggerimenti di @chiaracat

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

2 pensieri riguardo “Il ritorno di Debborah Tagliacozzo in arte: Debby Meik Ap Tutorial

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...