Tag: alieni

Alieni

«Non rispondete bambini, non rispondete! Qualsiasi cosa vi dicano non controbattete, rischiate di sprecare solo energia e in questo momento è vitale per noi conservarne il più possibile. Dobbiamo attraversare un fiume di polemiche, da Baglioni, ai migranti ai terremotati di Amatrice passando dalle rapide dell’allora il Pd?!!!11?! e “allora portateli tutti a casa tua!”, dai gorgoglii di Burioni, fino a risalire le cascate dell’Unicef approdando infine alle foto delle tende in Libano sotto la neve. Tappatevi le orecchie e non rispondete alle provocazioni. So che per voi è importante il dialogo, che vorreste motivare, per esempio, il perché il decreto sicurezza è fallace e presenta delle vere e proprie anticostituzionalità, ma non lo fate per carità! A qualsiasi vostra argomentazione vi tacceranno di renziani, vi accuseranno di essere dei buonisti e addosseranno a voi e ai migranti tutti i mali che il vaso di Pandora, una volta aperto, può sprigionare. Per favore, non tentate di portare il discorso «dell’invasione» sulle statistiche, sul confronto con altri paesi dell’Unione perché non vi crederanno, vi offenderanno tirando fuori ogni fantastiliardo rubato dai governi precedenti e mai mai mai dovete ribattere con i 49 milioni fottuti dalla Lega perché a quelli, essere fottuti da chi sugli ultimi ha creato il suo consenso, piace.
Bambini dobbiamo raggiungere quella terra dove ognuno rispetta l’altro essere umano, dove tutti hanno gli stessi diritti, dove la corruzione non esiste, dove non esiste la sopraffazione.  So che è incredibile ma mi hanno detto che esiste un luogo dove viene favorita la cultura e le persone che meno sanno non aggrediscono i saggi e non si mettono a dire la loro su argomenti che non conoscono.
Coraggio bambini, dobbiamo metterci sulla barca è ora di andare.»

Non so se ce la faremo, gli alieni ormai hanno sterminato una buona parte dell’umanità eccetto gli stupidi  che continuano a diffondere  con ferocia le loro menzogne. Sarà dura tentare di risalire il fiume senza poter sentire, senza dover parlare per non essere intercettati dai trolls e dai mentecatti, ma devo tentare per i bambini, è l’unica speranza se non vogliamo marcire in questo stato, se vogliamo avere un futuro.

 

 

 

Non mi fido

Anche stamani mi sono svegliata e l’orologio segnava le 7:20 esattamente come ieri alla stessa ora, non può essere un caso. Ho cercato di far colazione evitando tutti gli zuccheri e i latticini, ho optato per un tè verde con un po’ di frutta secca cercando di tenermi lontana dagli OGM per non arricchire la Monsanto e per non rendermi complice delle lobby alimentari che ci avvelenano. Come sempre mi sono messa ad osservare il cielo, oggi ci hanno dato alla grande con le irrorazioni di bario, ma per fortuna avevo il mio caschetto di alluminio. Avrei dovuto portare mia figlia a scuola, ma non mi fido, la storia che raccontano loro è da millenni rimaneggiata dai sionisti, preferisco impararle io la verità, quella che i libri non ve la dicono! Avrei voluto farmi qualcosa da mangiare, ma non mi fido delle coop rosse, né delle esselunghe, medie o corte, compro tutti i prodotti da un tale non asservito al potere che mi garantisce la freschezza dei suoi prodotti biologici, spendo un botto di quattrini ma so che sono soldi spesi bene e comunque sono fruttariana crudista, anche il tè non lo faccio con l’acqua calda, ci mancherebbe! Io l’acqua la bollo per sterilizzarla e solo quando è del tutto evaporata la uso. Fino a qualche tempo fa lavoravo, ma poi ho aperto gli occhi e siccome non voglio essere asservita al potere ho smesso e campo grazie al mio sussidio di disoccupazione e alla pensione di mio nonno. Controllo tutto, dal postino (un grigio sicuramente), ai passanti, non mi fido di nessuno, se non di quelli come me che la verità la sanno. Ho eliminato da casa tutti gli oggetti che potevano canalizzare l’energia negativa, non guardo la tv figuriamoci, io m’informo solo sulla rete da quelli che la verità la sanno. La mia occupazione principale è cercare notizie, scrivere sul mio blog,  prestare la massima attenzione all’aria che respiro, a quel poco che mangio, a non prendere farmaci, a soffrire la fame, la solitudine, ma non mi piego! Avevo degli amici, ma ad un certo punto ho capito che di loro non mi potevo fidare, ho lasciato il mio compagno per lo stesso motivo, lui voleva continuare ad essere schiavo del potere, a mangiare le schifezze, ad uscire la sera per farsi una birretta contribuendo così ad accrescere la lobby del luppolo geneticamente modificato. Passo tutto il giorno chiusa in casa con mia figlia e le ripeto spesso di non fidarsi, lei vorrebbe andare a giocare con i suoi amichetti ma non mi fido, fra di loro ho già intravisto un paio di vampiri energetici e qualche alieno. Lei è pura, incontaminata, non l’ho neanche fatta vaccinare proprio per non piegarmi alle lobby della Big Pharma. Qualcuno mi ha detto che potrebbe rischiare di ammalarsi e se non la curo potrebbe pure morire, pace, ma almeno morirà da persona libera e io alla libertà ci tengo!

Salvador Dali