Tag: e allora il pd

Alieni

«Non rispondete bambini, non rispondete! Qualsiasi cosa vi dicano non controbattete, rischiate di sprecare solo energia e in questo momento è vitale per noi conservarne il più possibile. Dobbiamo attraversare un fiume di polemiche, da Baglioni, ai migranti ai terremotati di Amatrice passando dalle rapide dell’allora il Pd?!!!11?! e “allora portateli tutti a casa tua!”, dai gorgoglii di Burioni, fino a risalire le cascate dell’Unicef approdando infine alle foto delle tende in Libano sotto la neve. Tappatevi le orecchie e non rispondete alle provocazioni. So che per voi è importante il dialogo, che vorreste motivare, per esempio, il perché il decreto sicurezza è fallace e presenta delle vere e proprie anticostituzionalità, ma non lo fate per carità! A qualsiasi vostra argomentazione vi tacceranno di renziani, vi accuseranno di essere dei buonisti e addosseranno a voi e ai migranti tutti i mali che il vaso di Pandora, una volta aperto, può sprigionare. Per favore, non tentate di portare il discorso «dell’invasione» sulle statistiche, sul confronto con altri paesi dell’Unione perché non vi crederanno, vi offenderanno tirando fuori ogni fantastiliardo rubato dai governi precedenti e mai mai mai dovete ribattere con i 49 milioni fottuti dalla Lega perché a quelli, essere fottuti da chi sugli ultimi ha creato il suo consenso, piace.
Bambini dobbiamo raggiungere quella terra dove ognuno rispetta l’altro essere umano, dove tutti hanno gli stessi diritti, dove la corruzione non esiste, dove non esiste la sopraffazione.  So che è incredibile ma mi hanno detto che esiste un luogo dove viene favorita la cultura e le persone che meno sanno non aggrediscono i saggi e non si mettono a dire la loro su argomenti che non conoscono.
Coraggio bambini, dobbiamo metterci sulla barca è ora di andare.»

Non so se ce la faremo, gli alieni ormai hanno sterminato una buona parte dell’umanità eccetto gli stupidi  che continuano a diffondere  con ferocia le loro menzogne. Sarà dura tentare di risalire il fiume senza poter sentire, senza dover parlare per non essere intercettati dai trolls e dai mentecatti, ma devo tentare per i bambini, è l’unica speranza se non vogliamo marcire in questo stato, se vogliamo avere un futuro.