In Gianni Morandi We Trust

Settembre è il mese della rinascita e anche quest’anno sento l’esigenza di rinnovarmi. Ho iniziato una nuova dieta, sto valutando se comprarmi o meno un tapis roulant per poter camminare anche nelle giornate di pioggia, vorrei rinnovare il mio look, farmi un nuovo taglio di capelli e, soprattutto, trovare tanta serenità ma per farlo ho bisogno di una guida, di un Maestro all’altezza che possa sollevarmi lo spirito nei momenti grigi e farmi assaporare le vere gioie della vita con semplicità ed entusiasmo. Ho optato per diverse pratiche ascetiche,  ho fatto diversi tipi di meditazione, ho letto libri, fatto esercizi spirituali ma solo adesso posso affermare di aver trovato la Guida che farà di me una donna nuova: Gianni Morandi.
L’eterno ragazzo di Monghidoro è l’unico che possa farmi raggiungere uno stadio vicino al Nirvana, lui su facebook illumina il mio cammino e quello delle persone comuni come me a suon di musica, modestia e ottimismo.
Gianni Morandi ci fa riscoprire il gusto pieno della vita anche senza ammazzarci di Averna, lui coltiva l’orto, ama la sua famiglia, lo sport, il buon cibo, i selfie e le buone compagnie. Morandi è e rimarrà sempre il ragazzo che come me amava i Beatles e i Rolling Stones, lui sorride sempre nonostante le brutture del mondo o le lezioncine di vita di Michele Serra. Non so se il suo ottimismo sia dovuto alla sua dieta o alle sostanze chimiche che usa per tingersi i capelli ma so che è contagioso e che siamo già più di un milione di adepti a seguirlo su facebook. Ogni giorno Gianni c’illumina con le sue foto e le sue parole come quando pianta la cicoria nel suo campo,  oppure quando presiede alla Festa della Madonna della Cintura a San Lazzaro di Savena. Gianni ci regala il caffè del mattino , le sue giornate al mare, le sue corse, le sue riflessioni e le tagliatelle al ragù. Morandi ci ricorda che la vita è preziosa invitando tutti ad indossare la cintura di sicurezza prima di mettere in moto l’auto,  ma soprattutto Gianni canta per noi come un cazzone qualsiasi davanti alla sua webcam. Lui stesso si definisce sorpreso dal successo della sua fans page ma in questo mare pieno di manie di protagonismo, urli e tanta violenza verbale il suo sorriso sui social network  è come la stella che ci guida verso l’isola che non c’è (anche se quella la cantava Bennato).
Io voglio bene a Gianni Morandi, io voglio essere come lui, allegra, generosa e tanto, tanto entusiasta della vita.

25 agosto, ore 13. Vi posto questa foto, mentre la nostra pagina supera un milione di fan. Se voi continuerete a seguire e a commentare senza annoiarvi, io andrò avanti con questo diario finché potrò o finché... non mi manderete a quel paese!  "Stiamo uniti"!
(tratto da facebook) 25 agosto, ore 13. Vi posto questa foto, mentre la nostra pagina supera un milione di fan. Se voi continuerete a seguire e a commentare senza annoiarvi, io andrò avanti con questo diario finché potrò o finché… non mi manderete a quel paese!
“Stiamo uniti”!

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: