Tag: offese alle donne

Houston, abbiamo un problema di sessismo in Italy

Il sessismo in Italia è una pratica molto diffusa, ha successo più del calcetto del giovedì sera e delle riunioni del venerdì pomeriggio della Tupperware. Possiamo osservare questo fenomeno ogni qualvolta leggiamo una notizia che riguarda una donna e in special modo nei commenti dei lettori (sempre magnifici, scritti un italiano grammaticamente corretto e mai ridondanti … è sarcasmo Sheldon!). Sui giornali viene spesso sottolineato se la donna ha figli tipo: “Mamma e ricercatrice scopre una nuova formula di un vaccino XYZ” come a dire che se sei mamma è un miracolo che tu possa fare anche altro nella vita. In pratica la maternità sta alle donne come la kryptonite sta a Superman. Se invece la donna ha superato i 30 e non ha figli le viene chiesto il perché non si sia decisa a sfornarne, perché la maternità è un dovere, è praticamente l’unico scopo che una donna deve avere nella vita by “Tu Eva partorirai con dolore” (difatti viene spesso criticato anche l’uso dell’epidurale, li mortè).
I commenti però rimangono la mia perversione preferita, il tutto si può riassumere così: “Le donne sono tutte troie” e a dire questo non sono solo i maschi trogloditi ma anche simpatiche donne che vogliono fare le ganze buttando merda sulle altre. Se si parla di una vip fioccano parole tipo “Chissà quanti uccelli avrà preso” neanche fosse un’attivista della Lipu. Si rimarca sempre sulla vita sessuale della donna in questione come se tutti sapessero cosa una persona fa e come lo fa (lei ha trombato Tizio e Caio, è vero! lo ha detto pure mio cuggino!). Io mi chiedo il perché di questo interesse per la vita sessuale altrui, probabilmente siamo un popolo di guardoni che non si accontenta della vastità delle opzioni su youporn o xHamster.
Vip a parte, se la donna in questione è riuscita in un particolare campo, se non le si dà della puttana (mi scuso con le professioniste che non intendo offendere), si mettono in dubbio le sue capacità. E’ successo recentemente parlando di Samantha Cristoforetti che ha un curriculum da paura. Nonostante la sua comprovata preparazione qualcuno dubita che sull’Iss ci sia andata per i suoi meriti. Oltre tutto è stata pure cazziata da Langone (si lo so, lui e la gang band de Il Foglio non dovrebbero far testo) come è un pessimo esempio da seguire poiché vive su una stazione spaziale da mesi e non sta col fidanzato a sfornare bambocci di cui sopra.
Insomma per noi donne, vip, studiose o semplici impiegate, disoccupate e operaie  non c’è scampo: o mamme o troione d’assalto e se sei una mamma anche poco poco libertina te la cerchi (cazzo devi stare a casa a guardare la prole sempre!).
Vorrei sottolineare che se una donna dichiara pure apertamente di scoparsi 10 uomini, 2 donne e 3 gemelli ogni sera sono esclusivamente fatti suoi, questo non va assolutamente ad incidere sulla vostra vita, se questo vi turba dovreste ripensare seriamente alla vostra vita sessuale. Se non lo dichiara e lo insinuate dovreste ripensare seriamente alla vostra vita sessuale. Insomma, prima di aprire la bocca o ticchettare sui tastini del pc o di altri dispositivi per dar sfogo ai vostri deliri fermatevi a pensare seriamente alla vostra vita sessuale.
Se da una parte siamo tutte troie dall’altra c’è chi grida al bisogno di cazzo come panacea di tutti i mali: “Tizia è tesa, nervosa, non sta bene” -> “E’ perché non scopa” easy! Se una donna ha problemi è perché le manca l’uccello. Come dicevo tempo fa, io ho pure provato a vedere se funzionava per la mia cervicale ma nulla, probabilmente sono io che non sono capace.  In ogni caso se di peni si tratta devono essere veri perché se una donna usa i toys è una bottana lo stesso (anche se non va con un uomo o con una donna da 10 anni).
Questi commenti offendono continuamente l’intelligenza umana, ma c’è di peggio: i commenti sulle vittime di violenza. Se una donna viene uccisa dal fidanzato/marito è perché sicuramente se l’è andata a cercare. Se viene violentata idem, se l’è andata a cercare perché vestiva in modo provocante (anche se indossava un burqua) o perché se ne stava fuori a quell’ora la notte (perché noi donne avremmo bisogno del coprifuoco anche se la vittima è stata violentata alle 16:34).
Riassumendo qualche problemi di sessismo in Italia ce l’abbiamo e chi lo sottolinea si becca spesso di benaltrista Boldriniana radical chic. A proposito di Boldrini lei rimane al top come campionessa interplanetaria di commenti sessisti ogni qualvolta si pronuncia su qualsiasi cosa, dai migranti al meteo. Come se ne esce? Non lo so onestamente, in passato provavo a ribattere a questi commenti, poi a percularli, ma se una persona è convinta di essere nel giusto e simpatica offendendo gli altri non ci si può fare proprio nulla. L’unica speranza erano i Maya il 21/12/12 ma anche loro ce l’hanno messo in tasca, probabilmente per colpa di qualche zoccola.

mafalda_pensa

 

Annunci