Mini Racconti Cinici

La mia esistenza  era un inferno con lui, non riuscivo a tenere in ordine niente, rovinava sempre tutto.  Si presentava sempre  in quel modo poco elegante e poi non capivo mai quello che voleva. Pensare che all’inizio mi faceva tenerezza con i suoi occhietti che mi comunicavano il suo  tremendo bisogno di  affetto, mi veniva spesso accanto accontentandosi di poco, pensavo fosse perfetto. Poi, piano piano, i suoi modi  divennero  più bruschi, pretendeva sempre di più , era diventato incontenibile, la sua presenza troppo ingombrante e lui non voleva sentire ragioni.  Lo portai persino  da un  medico,  e per trascinalo li,  so io quanto penai. Il dottore gli prescrisse  una cura  che lui, ovviamente,  si rifiutò  di seguire, mi disse anche   che certi maschi sono così e che, per  quanto si sia evoluta  la medicina in questi ultimi anni,  con certe caratteristiche, ancora, ci si faceva ben poco. Mi   suggerì…

View original post 324 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.