Anno 2016 (e i Maya non erano passati …‘tacci loro)

El Comandante in Chefe Enzo Iacchettos de la Striscias riuscì ad aprire un varco por enserirse ne la zona del nemico. Le Veline ormai erano passate all’opposizione e i Renzuscones avevano le ore contate. Rimaneva un ultimo ostacolo d’abbattere, ma non era facile por la resistencia sfondare le numerose batterie che i Mastrota’s avevano dispiegato lungo toda la linea perimetrale de El Palacio De Las Figas. Iacchettos poteva contare su todos los Indignatos de el pais, certo el tradimiento de Greggio con la ricaduta dei prezzi sui combustibili non fu facile da digerire ma ormai el pueblo, dopo tanta delusiones da parte della sinistra y de los gringos de la quinta estralleas Grillancia, contava solo su di lui. Si temeva che le informazioni passate da  Lori De El Santo fossero inesatte, erano state prese numerose precauziones para preservar  eventuales gestazioni indesiderates. Foto de la Santanché erano state appese in tutte le camere degli Hotel a ore y también in quelli a minutos. Ogni forma de repressione era stata attuata, adesso si poteva assaltare el Gobierno y  enpossessarse de el Senato, de la Camera, de la Cucina e pure de todos los  servicios  annessos y connessos. El Gabibbo, come en passado el  glorioso Caballo de Troia fu offerto al regnante che, esprenazoso di buscar nueva carne de puledra sodas,  si precipitò spompettando verso el rojo pupazzon. Improvvisamente dal ventre de la creatura uscirono fuori  tres baldanzosi nemicos de  Maria che si avventarono sulla vigilanza de el Dictatore de Hardcores. Entonce la pasonaria Iva Zanicchi prontamente si gettò sulla difesa facendo escudo con su cuerpo por protegger  l’unto dal Signore. Ma por Dios  el Señor  aveva davvero esagerato con l’aceite che l’antica musa di “toma mi mano zingara”  escivolò e data l’età se ruppe entrambos los femores. Erano anni che el pais attendeva la liberación y el dia era arrivato, Iacchettos prese possesso de El Gobierno y de la Figas, gli operai tornarono nelle fabbriche, le casalinghe tornarono a sfornar el pan. L’Italia aveva un nuovo leader y el viejo si rifugiò ad Antigua, todos erano felici, ma Iacchettos ancora aspettava ad esultar. Fino a che  anche l’ultimo Renzuscones non fosse stato scovato l’eroico Comandante in Chefe avrebbe vegliato su  di noi (nemmeno una nuvola – cit).

Annunci

2 pensieri riguardo “Anno 2016 (e i Maya non erano passati …‘tacci loro)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...