Tu non sei più lo stesso

“Giovanni non sei più lo stesso, non vedi come ti sei ridotto? Un tempo ti tenevi, ti curavi nel vestire e adesso con la tua pancia prominente e quella tua maglietta fina mi sembri Vito Catozzo incinto. Giovanni ricordo i tuoi occhi, grandi e brillanti, ma adesso non sei più lo stesso, saranno questi occhiali, ma un paio di lenti a contatto no? Poi me li ricordavo verdi .. Non sei più lo stesso, un tempo sapevi parlare di cose interessantissime, m’incantavo ai tuoi racconti e adesso anche la tua voce non la riconosco più. Vedo i tuoi capelli, quel poco che ti è rimasto in testa, non eri biondo? Giovanni io ti ricordavo premuroso e romantico, ora sei solo un monolite che respira affannato e a stento dice due parole. No, non sei più lo stesso, nel sesso facevi faville e anche il tuo coso mi sembra rimpicciolito Giovanni .. io ti ricordavo dotato e selvaggio, dolce e focoso…Giovanni non … Oddio scusa Carlo!”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...