Lettera aperta ai commentatori de ilfattoquotidiano.it

Carissimi commentatori, io vi amo. Ho un grosso debito di gratitudine con voi perché spesso mi fate sentire una donna migliore, ovviamente non tutti ma molti di voi si.  Mi chiedo quanti siete, come siete, come fate ad essere sempre così partecipi e costruttivi nelle vostre discussioni. Sapete, da quando ho preso il vizio di leggervi (si lo so, ognuno ha le sue perversioni) ho diminuito la mia dose quotidiana di caffeina anche se la pressione arteriosa ancora non ne ha beneficiato. Ogni volta che leggo un qualsiasi articolo del giornale non posso fare a meno di scorrerlo velocemente fino in fondo per arrivare alle vostre opinioni, vi confesso che spesso neanche li leggo gli articoli, passo direttamente ai commenti. Leggo opinioni  sulla tragedia dei migranti o sul problema del razzismo dilagante nel nostro paese e trovo sempre qualcuno che taccia di buonismo chi parla di solidarietà. Grazie a voi ho imparato che il buonismo è il male.
Scorro le parole di alcuni che negano che il razzismo esiste ancora oggi, leggo commenti di persone  che affermano  che siano i migranti il male del nostro paese, non la mafia, gli affari loschi dei politici (ved. Expo), i vari  truffatori di turno, no il male è rappresentato da  coloro che cercano una vita migliore fuori dal loro paese o dalle persone  che scappano dalla miseria o dalle guerre per venire a rompere i coglioni a noi, popolo già provato da una grave crisi economica. Grazie a voi ho imparato che sono i migranti il male e che  la crisi esiste per colpa loro.
Quando leggo articoli che parlano di violenza di genere, di diritti delle persone LGBT vedo nominare la fantomatica lobby femminista (è tutta colpa della Boldrini sempre e comunque). Grazie a voi ho imparato che le femministe sono il male.
Ho letto parole di persone terrorizzate dalla sessualità altrui:  i gay,  le lesbiche,  i trans, le trans,  le persone bisex minano le vostre famiglie, i vostri valori.  Grazie a voi ho ho compreso che la comunità LGBT è il male.
Avete sempre le risposte pronte su tutto,  anche se nella mia piccola stupida mente non riesco ancora a capire come mai l’affermarsi dei diritti di alcune persone possa in qualche modo minare i vostri, ma questo è un mio limite. Forse anche io sono il male.
Se poi leggo notizie di guerra ritrovo sempre alcuni leggendari  fini analisti della  politica internazionale, raramente trovo parole di persone che rifiutano ogni tipo di violenza, anzi, generalmente la violenza verbale è l’anima di molte discussioni online, ma il rifiuto della violenza è roba da buonisti ed essere buonista è forse il peggiore dei mali.  Ed è buonista chi cerca di parlare delle cause che portano alle guerre, di monopolio delle armi, di sfruttamento di risorse e del lavoro nei paesi cosiddetti in via di sviluppo. Che poi avete ragione voi, è troppo meglio dare la colpa ai migranti, alle femministe, agli appartenenti alla comunità LGBT, a chi è indigente, alle prostitute uccise perché se qualcuno le ha tolte dal mondo è  per colpa loro, se lo sono andata sicuramente a cercare. Grazie a voi ho imparato che anche le prostitute sono il male.
Mi state facendo comprendere che la violenza sulle donne non esiste, è un’invenzione della famosa lobby di cui accennavo prima e anche quella in caso se la sono andata a cercare loro … le morte.
Se si parla di sesso poi riuscite a dare il massimo, avete ragione, la donna non dovrebbe masturbarsi figuriamoci con l’ausilio di giocattoli erotici . Quando il giornale pubblica articoli  che parlano esplicitamente di sessualità femminile scrivete fiumi di parole sul fatto che un bel cazzo potrebbe risolvere tutti i nostri problemi, questa formula viene usata spesso su tutti gli argomenti che riguardano le donne a prescindere che si parli di una scienziata o di una soubrette.
Grazie a voi ho capito anche che le donne  e i vibratori sono il male e che un bel cazzo risolve tutti i nostri problemi, quasi quasi lo provo per la cervicale.
Non voglio parlare poi delle discussioni politiche sempre costruttive, non ne sono di sicuro all’altezza, avete sicuramente  ragione voi a prescindere dal  movimento o dal partito che, come un fan sfegatato stile Jenny La  Carogna, sostenete.
E’ bello leggervi, è bello pensare grazie a voi che in Italia il dialogo sia possibile solo nelle fantasie malate di quegli idioti dei buonisti come me. Perdonatemi però, so che sono pessima ma devo rivelarvi che spesso leggo anche i commenti di altri quotidiani e non ci crederete, il livello dei lettori del corriere.it  ad esempio,  è nettamente inferiore al vostro, loro hanno pure  le faccine  a voi per fortuna le hanno risparmiate. 😉

Annunci

27 pensieri riguardo “Lettera aperta ai commentatori de ilfattoquotidiano.it

  1. “Grazie a voi ho capito anche che le donne e i vibratori sono il male e che un bel cazzo risolve tutti i nostri problemi, quasi quasi lo provo per la cervicale.”

    Applausi. Grazie di esistere! 😀

    1. si si come ho scritto spesso riescono ad essere di un livello inferiore rispetto a quelli de il Fatto, poi non parliamo di Libero Il Giornale e altro, allora i nostri eroi diventano veramente la creme de la creme 😉

  2. Io, lo confesso, ho anche cercato di avere un dialogo con loro.. poi ho deciso; se proprio mi devo rovinare il fegato, preferisco una bottiglia di vino..

  3. Ah! Ma sono umani?
    Io avevo sempre creduto fossero scimmie urlatrici.
    Sarei dovuto arrivarci da solo, è vero, ma ho sempre avuto fiducia nel prossimo… e così…
    Beh. Grazie.

  4. FANTASTICA,IRONICA,SOTTILE,INTELLIGENTE .NON HO ALTRO DA AGGIUNGERE -SE SEI IN FB TI CHIEDO CORTESEMENTE L’AMICIZIA – MI DIVERTO OGNI GIORNO A COMMENTARE I FATTI POLITICI SUL MIO DIARIO.UN CORDIALISSIMO SALUTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...