Ricerca americana: populismo causa infarto, ictus e demenza

resizeNon è un falso mito. Ma vi è una stretta correlazione tra populismo e infarto,  ictus o demenza di vario genere. Questa connessione sarebbe identificabile con una sovrapproduzione di globuli bianchi. “Se ve ne sono troppi, o sono nel posto sbagliato, possono essere dannosi”, sostiene il co-autore di uno studio della Self-Pitier Medical School che per Gianni Medioman, presidente della “Scapegoat Malaussène School” costituisce un’ulteriore conferma su un sentire comune: ossia che una vita fatta di costanti tensioni croniche, impregnate da vittimismo e ignoranza poi riversate sui social network, può causare gravi conseguenze e portare ad una morte precoce. Gli scienziati sono riusciti a dimostrare le modalità con cui il populismo porta ad infarto, ictus e demenza: innescando una sovrapproduzione di anticorpi quali i globuli bianchi che possono essere dannosi se in eccesso.

Le cellule in eccedenza si ammassano sulle pareti interne delle arterie, limitando il flusso sanguigno e favorendo la formazione di coaguli che bloccano la circolazione o rompono i vasi (spesso anche i coglioni) e sfociano in un’altra parte del corpo. I globuli bianchi “sono fondamentali per combattere le infezioni e favorire la guarigione, ma se se ne hanno troppi, o sono nel posto sbagliato, possono essere dannosi,” ha ribadito domenica scorsa il co-autore dello studio Matthos Nervhendorf della Self-Pitier Medical School di Anger (Connecticut). I medici da lungo tempo avevano la cognizione che il populismo cronico miscelato al vittimismo portasse a malattie cardiovascolari, ma non avevano del tutto chiaro il meccanismo. Per scoprire le cause, Nervhendorf  e un team di coraggiosi ricercatori, hanno studiato un migliaio di commenti d’italiani medi sui giornali e sulle pagine di Salvini (incluse quelle di qualche fascista e di altre teste di cazzo) su facebook .

I commenti sulle testate online e sui social network sono considerati un modello ideale per l’esposizione cronica da populismo, dato il ritmo veloce e l’istinto primordiale dei leoni da tastiera che portano a riversare pubblicamente la propria merda interiore. Confrontando i campioni di sangue prelevati durante l’invio di commenti sulle notizie di cronaca o di politica nazionale e internazionale, così come i risultati dei questionari sulla percezione delle proprie responsabilità, i ricercatori hanno scoperto un legame tra populismo/vittimismo e sistema immunitario.In particolare, hanno notato che il populismo attiva le cellule staminali del midollo osseo, che a sua volta innescano una sovrapproduzione di globuli bianchi, chiamati anche leucociti. (Bastardi leucociti che viaggiano liberamente nel nostro sistema immunitario senza il permesso di soggiorno …  e io pago!!!1!!!11!!!!)

Lo studio poi è passato ai topi da laboratorio, ma dato che  hanno un livello d’intelletto maggiore dell’italiano medio i risultati non potevano essere confrontati. Il team ha poi scelto topi inclini all’aterosclerosi, ma nonostante questa inclinazione pure loro si sono dimostrati migliori. Nonostante il fallimento di questa sperimentazione sugli animali, fallita miseramente anche per colpa del vegano populista che ha preferito uccidere un paio di ricercatori ( che si riempivano la pancia di cadaveri!!!!), hanno scoperto che i globuli bianchi in eccesso sono prodotti come conseguenza del vittimismo che, a braccetto del populismo, si era accumulato all’interno delle arterie e la crescita potenziata della placca del NWO.  “Qui, (le cellule) rilasciano enzimi che ammorbidiscono il tessuto connettivo e portano alla rottura della placca”, ha detto Nervhendorf.” Questa è la tipica causa di infarto miocardico (attacco cardiaco), ictus e demenza”. Ovviamente i leucociti erano solo una faccia della medaglia, ha aggiunto — fattori quali l’alto egoismo e una percezione distorta dei fenomeni della vita contribuiscono anche ad attacchi di cuore, rischio di ictus e demenza. “Il populismo potrebbe spingere queste oltre l’orlo”, ha concluso il ricercatore.

 

E comunque io di questa ricerca col cazzo che mi fido, sarà sicuramente finanziata dai papponi della Big Pharma!

Annunci

2 pensieri riguardo “Ricerca americana: populismo causa infarto, ictus e demenza

  1. Ahahahah!!! Quanto hai ragione!!! E’ una cosa che fa venire i nervi, ma l’hai raccontata in modo divertente!! P.S. Anche secondo me c’è il “gomblottoooh” della Big Pharma!! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...