Al Family Day per difendere la vera famiglia italiana

Ieri a Roma è stato tutto bellissimo, io sono stata felice di sbandierare i miei figli e mio marito e gridare al mondo intero. “NESSUNO TOCCHI I BAMBINI!” anche se con noi c’era quel prete che i bambini li tocca eccome. E’ fondamentale difendere la famiglia e poi mica potevo perdermi l’occasione di vedere Mario con quella troia di sua moglie e i loro marmocchi, la prossima volta che ci vediamo per scopare glielo dico che lei è ingrassata. A Roma c’erano tante persone, ma anche tanti giornalisti che ci chiedevano cosa facessimo li, ma per fortuna ci avevano dato delle indicazioni chiare su come dovevamo comportarci e io non ho risposto a nessuna domanda, anche quando mi hanno chiesto che ora era sono stata muta e ho guardato avanti. La manifestazione era piena di gente, ci hanno detto di dire che eravamo due milioni, non lo so ma so che eravamo l’Italia migliore, quella delle donne con le gonne rigorosamente sotto il ginocchio,  quella che difende i bambini ma solo quelli nostri perché dei figli che sono cresciuti con i genitori ominisessuali a noi non c’importa niente e vorremmo salvarli dalla loro futura omosessualinità strappandoli da chi li ha cresciuti e dice che li cresce con amore. Basta con questa lobby gay che vuole dirci come vivere, non vorrei mai svegliarmi un giorno lesbica e Dio non voglia che possa anche piacermi! Grazie a Dio ci sono persone come Adinolfi (divorziato, risposato con rito civile a Los Angeles e appassionato giocatore d’azzardo) o la Meloni (che ieri ha annunciato di essere incinta pur non essendo sposata) che ci indicano come dev’essere una vera famiglia.

Noi diciamo no all’utero in affitto, alla vendita del corpo delle donne! Che se poi il marito va a puttane poverino ogni tanto si deve pure sfogare, quei corpi sodi e freschi delle adolescenti sono talmente appetibili che è difficile resistere. Non per niente gli italiani si piazzano sempre al vertice del turismo sessuale minorile, che poi dicono che a noi non piace viaggiare e fare nuove esperienze.

striscione
dalla pagina facebook di Luca Bottura

E’ stato bello ieri vedere tanta gente, tanti giovani di Casapound e Forza Nuova che difendono gli italici valori e per farlo non lesinano a picchiare i gay o i negri perché va detto: noi che portiamo avanti i valori cristiani siamo contro questa invasione mussulmana! E’ inutile che poi qualcuno cerchi di parlarci degli orfani, delle persone che scappano dalla guerra ecc, noi non ci facciamo “infinocchiare” da questi discorsi, ognuno faccia l’orfano a casa propria e muora nelle sue terre senza infettare le nostre.

Al Circo Massimo ho sentito tanti bei discorsi, compresa la lettera del rabbino capo che poi ha detto di non averla mandata, probabilmente non l’ha spedita perché non voleva spendere per il francobollo, si sa che i rabbini son tutti tirchi. Sono stata proprio contenta di aver partecipato a una così bella manifestazione, ma una cosa dovrò ricordarmi per il futuro che il sesso non è piacere, per cui la prossima volta che mi faccio sbattere da Mario o da mio marito dovrò assolutamente trattenermi dal gridare, non vorrei che si accorgessero che non son una vera cristiana.

famili

Advertisements

28 pensieri riguardo “Al Family Day per difendere la vera famiglia italiana

  1. Ahahah e va beh però non vale…stavo meditando di scrivere grosso modo le stesse cose! Avevo pure salvato la stessa foto del nonno sotto cui doveva campeggiare la scritta che la famiglia è padre puttaniere, madre zoccola e nonno rincoglionito! Va beh…che vadano a fanculo tutti…gente ipocrita da far schifo.

  2. Senti qua, all’inizio non volevo leggerti e sono passata oltre, poi mi sono detta che dovevo leggere qualcosa che fosse a favore del family day, perchè non si può ascoltare solo una campana ed essere a favore delle unioni civili solo per essere moderni… Poi ti leggo e rimango sbalordita, poichè nel tuo discorso si ricalca un pensiero che ho espresso stamane. Sono uscita dalla Chiesa con il parroco che ha detto che è più buono alle volte chi in Chiesa non ci va piuttosto chi si presenta tutte le Sante domeniche, e la cosa mi ha fatto pensare. Ora. Al family day hanno partecipato famiglie e fidanzati. Per essere dei buoni cristiani, come la maggior parte degli slogan recitava ieri, è FONDAMENTALE preservare la verginità maschile e femminile fino al matrimonio. I fidanzati che ieri erano lì a manifestare, erano tutti vergini? Inoltre. Per evitare il peccato mortale, è necessario che durante i rapporti sessuali non si faccia uso di anticoncezionali. Sempre ai fidanzati di prima, mi chiedo se usano i preservativi o, invece, essendo maggiorenni e una coppia duratura, hanno optato per la pillola. Poi. Alle mamme e ai papà. Site arrivati vergini al matrimonio? No, perchè se siete al 100% cristiani bisognava esserlo e se avevate commesso il fattaccio non potevate portare nè l’abito bianco nè il velo candido. Ma dopo il matrimonio, quelle due sole volte che avete consumato sono state le uniche in cui avete concepito? Poi basta? No, perchè la morale cattolica prevede l’utilizzo del sesso solo per procreare, o meglio, per donarsi. Infine. Mi chiedo se le stesse persone presenti lì siano quelle che lunedì scorso hanno fatto il 22% di share per il film “50 sfumature di grigio”.

    1. Troppa ipocrisia e farsi scudo con il cattolicesimo mi fa venire in mente ci si fa scudo con l’Islam: questo é fanatismo non religione. Molti cattolici ieri hanno apertamente protestato contro il Family day fra l’altro

      1. si perchè l’ipocrisia di chi si crede paladino della religione è tutta una maschera… Come a dire che credere significhi essere nel giusto.

  3. soliti stupidi stereotipi e pregiudizi: el famiglie “tradizionali”- sopratutto se cattoliche- sono tutte ipocrite, covo di chissà quali vizi, piene solo di ipocrisia e senza nessunissimo affetto o amore che dir si voglia. i preti,poi, sono tutti pedofili. chi è contro l’utero in affitto è bigotto e ipocrit, disposto a tollerare che il marito vada a puttane (ma perchè poi? sono solo le donne a essere contraria all’utero in affitto? e il turismo sessuale lo fanno anche le donne….). chi crede in certe cose e non la pensa come la sinistra vuole che si pensi è automaticamente un picchiatore (ovvio, quelli dei centri sociali sono comunemente conosciuti per essere agnellini…e anche quando picchiano qualcuno lo fanno perchè hanno dei buoni motivi no?!). Poi dicono che sono gli altri a voler imporre il loro pensiero…

    1. Non ho detto niente di tutto questo ma a quella manifestazione era o no presente chi ha patteggiato una condanna per prostituzione minorile? e la sua consorte? Non sono gli italiani (che sono in maggioranza cattolici) ad essere fra i primi al mondo per turismo sessuale anche minorile? Quanti bravi padri di famiglia sfruttano il corpo altrui andando con le prostitute? Chi é sceso in piazza sabato il ha fatto perché ritiene altri cittadini non degni di avere gli stessi diritti, lo ha fatto per impedire che un domani un padre o una madre che ha cresciuto insieme alla sua compagna o compagno il figlio di questo/a non venga riconosciuto come genitore e sí, siete voi che volete imporre in base al vostro fondamentalismo religioso le vostre regole, non prendiamoci per i fondelli tirando fuori sinistra, centri sociali e altre cazzate. Questo é un paese laico e neanche il vostro Papa ha appoggiato la manifestazione.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...